CAMPIONATO ITALIANO CSAI - SARNO
CAMPIONATO ITALIANO CSAI - SARNO
CAMPIONATO ITALIANO CSAI - SARNO
CAMPIONATO ITALIANO CSAI - SARNO
22/06/2014
CAMPIONATO ITALIANO CSAI - SARNO

CAMPLESE MATTATORE A SARNO

Il pilota Maranello vince tutto dalle qualifiche a Gara 1, mettendo in mostra un grandissimo stato di forma, suo e del materiale Maranello. Per fare en plein manca solo Gara 2, chiusa 2° per un’inezia ma comunque molto proficua per il punteggio in classifica, dove Camplese, ora, guida con 46 punti di vantaggio. Sfortunato, invece, il weekend di Zanchetta, che già guarda al prossimo appuntamento di Siena per prendersi una rivincita.

Circuito Int. Napoli – Sarno (SA) – 22 giugno 2014
150 piloti in rappresentanza di 19 Paesi. È con questi numeri che prende il via il secondo round del Campionato Italiano CSAI Karting sul circuito di Sarno, con la KZ2 a fare, ancora una volta, la parte della categoria più agguerrita e competitiva con ben 58 verificati.
E ancora una volta è la Maranello a mettersi maggiormente in luce fin dalle qualifiche, dove Lorenzo Camplese, vincitore di una delle due prove del primo round e secondo in classifica generale, segna il miglior tempo. Più in difficoltà Zanchetta (anch’egli vincitore di una prova nel Round 1 e leader di campionato), che si deve accontentare del 23° tempo preceduto anche dall’altro telaio Maranello guidato da Enrico Bernardotto, 20°.
 
Dopo le tre manche a disposizione di ciascun pilota, la situazione non cambia: Camplese ne vince due e arriva una volta secondo, restando saldamente in testa alla graduatoria dei migliori.
Zanchetta recupera benissimo e, pur partendo in posizione più arretrata nelle sue prove, porta a casa due ottimi terzi e un 11° posto.
Ottime anche le manche di Gnudi, che risale fino alla 15° posizione.

Nella prima delle due gare che assegnano punti per la classifica, si completa il percorso perfetto di Camplese: partito dalla pole, Lorenzo duella per i primi giri con Tilloca, ma al 4° passaggio si rimette in testa alla corsa e chiude con quasi 2 secondi di vantaggio.

Per Zanchetta, invece, in Gara 1 torna la sfortuna che si era fatta vedere a inizio weekend: Marco riesce a compiere solo 4 giri, incassando una sconfitta dura per il morale e per la classifica.
Anche Gnudi, terzo telaio Maranello presente nelle fasi finali della prova di Sarno, non conclude Gara 1 e si ferma in 29^ posizione dopo 6 giri di gara.

In Gara 2, che parte con la griglia invertita nelle prime 8 posizioni rispetto all’arrivo di Gara 1, Camplese è ancora una volta fenomenale. Al ritmo di una posizione guadagnata a giro, nell’arco di 4 tornate è già in 4^ posizione. Quindi, dopo alcune fasi di studio, negli ultimi 4 giri torna a sorpassare avversari in serie facendo segnare il best lap della gara al 10° giro, a dimostrazione della grandissima affidabilità del materiale, e non riuscendo a raggiungere la prima posizione per l’inezia di 39 decimi.
Agli antipodi la prova di Zanchetta, che praticamente finisce prima ancora di cominciare per un contatto subito dopo il via. Va così in archivio un weekend sfortunatissimo dal quale, conoscendolo, Marco uscirà ancora più forte di prima.
In classifica, intanto, Zanchetta ha lasciato lo scettro a Camplese, in una ideale, magnifica, Staffetta Maranello che ha consegnato a Lorenzo un vantaggio di ben 46 lunghezze.

Ufficio Stampa
Maranello Kart

Nella foto: Lorenzo Camplese Marco Zanchetta ed Enrico Bernardotto (Maranello Kart).
Foto: Giovanni Cuna   

Gallery  

prossime gare  

Rivenditori