Campionato Italiano CSAI - Trofeo Primavera - Campionato Svizzero Rotax
Campionato Italiano CSAI - Trofeo Primavera - Campionato Svizzero Rotax
Campionato Italiano CSAI - Trofeo Primavera - Campionato Svizzero Rotax
Campionato Italiano CSAI - Trofeo Primavera - Campionato Svizzero Rotax
Campionato Italiano CSAI - Trofeo Primavera - Campionato Svizzero Rotax
Campionato Italiano CSAI - Trofeo Primavera - Campionato Svizzero Rotax
25/05/2014
Campionato Italiano CSAI - Trofeo Primavera - Campionato Svizzero Rotax

MARANELLO KART 2014

MARANELLO IMBATTIBILE ALLA “PRIMA” DELL’ITALIANO
Zanchetta e Camplese dominano il primo weekend del campionato italiano ACI-CSAI Karting spartendosi la vittoria nelle due gare e andando subito al comando della generale.
Il momento magico della Maranello prosegue a Lonato, con il secondo posto di Dante nel Trofeo Primavera, e in Svizzera, con il secondo posto di Santoro nel Campionato nazionale.

Circuito La Conca – Muro Leccese (LE) – 25 maggio 2014
Qualche settimana fa, la Maranello era stata chiara: occhi puntati sul DKM tedesco e il Campionato Italiano ACI-CSAI Karting. Ebbene: alla gara di apertura di quest’ultimo, sul circuito di Muro Leccese, si è avuta la dimostrazione pratica di cosa significhi centrare un obiettivo. In KZ2, con 51 piloti al via, Lorenzo Camplese e Marco Zanchetta hanno sbaragliato la concorrenza, dividendosi le vittorie in Gara1 e Gara2 e piazzandosi ai primi due posti della classifica generale.

Risultati alla mano, potrebbe sembrare sia stato tutto facile, ma la realtà racconta una storia ben diversa. In qualifica, per esempio, a partire più forte di tutti è Celenta, seguito da Tilloca e, quindi, da Camplese e Zanchetta. Tutti e quattro raccolti in 134 millesimi, a dimostrazione del grande equilibrio in campo.
Equilibrio rimarcato anche dalle due manche, nelle quali i piloti Maranello guadagnano una posizione ciascuno: Camplese è secondo nella graduatoria delle penalità grazie a due secondi posti; Zanchetta, nello stesso gruppo del leader Celenta, ottiene un 4° posto e una bella vittoria, con conseguente terza piazza sulla griglia di Gara 1.
Qui i due piloti Maranello partono subito forte: al primo giro Camplese passa in testa; mentre un giro più tardi è Zanchetta a sopravanzare Celenta e issarsi al secondo posto. I due viaggiano in tandem a un ritmo che non concede possibilità di recupero agli avversari. Sono loro gli unici piloti a scendere sotto il muro dei 46,5 con Camplese autore anche del giro più veloce della gara.

Inutile sottolineare che Camplese e Zanchetta sono gli osservati speciali anche di Gara 2, che parte con la griglia di partenza invertita nelle prime 8 posizioni rispetto all’arriva della prefinale. Camplese, dunque, parte 8°, subito dietro a Zanchetta. Impressionante lo scatto di quest’ultimo al via: basta un giro, infatti, e Marco passa 3° sul traguardo. Altre 2 tornate servono per guadagnare la testa della gara e, dal 4° giro, il primo posto rimane saldamente nelle mani del pilota Maranello del Gerber Team Corse, che lascia a oltre 2 secondi di distacco gli inseguitori.
Meno trionfale, stavolta, la marcia di Camplese, sempre veloce (è ancora suo il miglior giro in gara) ma che deve lottare a lungo con Pollini, Tilloca e Hiltbrand. Chiude con un comunque ottimo 6° posto che lo colloca, come detto, 2° nella generale a 6 punti di distanza dal leader Zanchetta.
In casa Maranello si difendono bene anche Denis De Marco col Team Quaranta Racing Motor e Mattia Drudi col team Ufficiale Maranello SG Race. Entrambi qualificati per le gare decisive, De marco chiude 24° e 27° in gara 1 e gara 2, Drudi è 29° e 18°.

TROFEO PRIMAVERA
Alla South Garda di Lonato, l’appuntamento è con il “classico” Trofeo Primavera. Al via della classe Gear Shift sono 28 i piloti pronti a contendersi la vittoria. Tra loro, grande protagonista è Massimo Dante: il pilota Maranello è il migliore nelle prove di qualificazione e in prefinale, dove vince dopo un avvincente duello con Corberi segnando anche il miglior tempo, unico pilota a scendere sotto il muro dei 42 secondi.
In finale, la lotta con Corberi si ripropone, e stavolta a Dante non riesce l’en plein chiudendo al secondo posto, seppur solo a poco più di un decimo di distanza.

CAMPIONATO SVIZZERO
Il grande fine settimana della Maranello si completa con l’ottima prova di Dario Santoro nel secondo round del campionato svizzero con il Team Ufficiale Maranello KCL Racing. Il pilota Maranello, perfettamente assistito dal meccanico Alessandro, parte forte con il secondo tempo in qualifica e si migliora nelle manche, portando a casa 2 vittorie su 2. In finale, su un tracciato molto veloce in cui il gioco delle scie diventa fondamentale, Dario viene sorpassato e, pur rimanendo incollato al leader, non riesce a tornare davanti. Chiude al secondo posto, rimanendo pienamente in corsa per la vittoria del Campionato.


Ufficio Stampa
Maranello Kart
 

Nelle foto:
Marco Zanchetta e Lorenzo Camplese (Maranello Kart) - Foto: Giovanni Cuna 
Dante Massimo (Maranello Kart) – Foto Davide Pastanella
Dario Santoro (Maranello Kart) – Foto Karting Ch.   

Gallery  

prossime gare  

Rivenditori