News

NEL MONDIALE DI WACKERSDORF SFUMA IL GRANDE RISULTATO DI MARANELLO KART

13/09/2017
Nella prova CIK-FIA International KZ2 Super Cup Marco Zanchetta è stato rallentato in Finale da un contatto di gara quando stava occupando la seconda posizione. Un vero peccato per il pilota italiano che poteva aspirare al podio e forse alla vittoria!
C’è mancato veramente molto poco nell’appuntamento mondiale di Wackersdorf per il grande risultato alla portata di Maranello Kart, visto la grande prestazione soprattutto di Marco Zanchetta che in Germania è stato autore di un weekend a dir poco superbo!
 
Il neo Campione Italiano Marco Zanchetta, tornato alle gare dopo una pausa di quasi un anno e subito competitivo e vincente con Maranello Kart nel Campionato Italiano da poco concluso, si è rivelato fra i maggiori protagonisti anche in questa importantissima occasione di Wackersdorf per l’appuntamento dell’anno nella CIK-FIA International KZ2 Super Cup.
 
ZANCHETTA AVREBBE MERITATO MOLTO DI PIU’
 
A Wackersdorf Zanchetta è stato subito competitivo fin dalle prove di qualificazione con il secondo miglior tempo della Serie e il 10mo tempo assoluto, e poi con il terzo posto finale al termine delle manches con tre vittorie, due secondi posti e un terzo posto. Grandi premesse che Zanchetta è riuscito a mettere a frutto anche nella Finale, con un grande perfomance che lo ha portato nei primi giri ad occupare anche la seconda posizione. Proprio in questo frangente il pilota di Maranello Kart in una fase concitata della gara è stato però vittima di un contatto con Alex Irlando, poi vincitore della finale, tanto da rimetterci la posizione appena acquisita. Un vero peccato perché Zanchetta si stava confermando grande protagonista dell’evento. Il pilota di Maranello Kart nonostante questo incidente si è comunque prodotto in una bella rimonta e dal nono posto è riuscito brillantemente a tagliare il traguardo in quinta posizione, dimostrando ancora una volta una grande competitività. Rimane la consapevolezza che senza quel contatto, Marco Zanchetta avrebbe potuto lottare per il podio e forse anche per la vittoria!
 
Il commento di Marco Zanchetta: “E’ stato comunque un weekend eccezionale per me e Maranello Kart, che ringrazio per tutto il supporto che mi è stato dato per tutta la stagione e per questo importante appuntamento internazionale di Wackersdorf da tutto il reparto tecnico. Era la prima volta che partecipavo quest’anno ad una gara internazionale. Il telaio Maranello ed il motore TM sono stati perfetti fin dall’inizio, mi sono dovuto adattare solamente ai pneumatici Bridgestone ma tutto è andato bene fino alla finale, dove per un contatto ho perso la seconda posizione a mi sono ritrovato a dover riprendere dal nono posto. Avevo appena superato Longhi ma in quella curva che mi è stata fatale per il risultato finale ho subito una entrata molto forte da Irlando che non mi aspettavo. Comunque non recrimino niente, fa parte delle corse. A Wackersdorf ho disputato un’ottima sessione di prove di qualificazione e ho portato a termine anche delle ottime manche, sia sull’asciutto che sul bagnato. In Finale ho poi rimontato fino al quinto posto grazie ad un passo di gara molto veloce. Senza quel contatto di gara me la sarei giocata, il podio era alla mia portata, poi quando sei lì davanti è chiaro che provi anche a vincere, dipende da molti fattori. Sono comunque soddisfatto per la mia prestazione. Ora spero di poter chiudere la stagione con una vittoria, magari a Lonato per il DKM o nel Trofeo delle Industrie.”
 
Un weekend soddisfacente lo ha portato a termine Nicolas Gonzales, ottavo in Finale dopo una serie di belle prestazioni nelle manche, tutte concluse in rimonta da uno sfortunato 23mo tempo nelle prove di qualificazione. Anche per il pilota francese si è trattato di una bella prestazione complessiva, competitivo in ogni frangente fino alla Finale dove ha contribuito a piazzare il secondo telaio di Maranello Kart nella top-ten assoluta di questa prova mondiale.
 
GLI ALTRI PROTAGONISTI MARANELLO KART
 
Un po’ di sfortuna l’hanno accusata gli altri protagonisti di Maranello Kart, a cominciare da Flavio Sani penalizzato da un pessimo tempo in prova che lo ha costretto a rimonte impossibili nelle manches, tutte però completate alla grande e sempre nella top-ten. E’ stata l’ultima manche a tradire Sani, per una squalifica comminata a causa di un intervento tecnico (cambio del display) non permesso in griglia di partenza. E proprio a causa dell’ultima manche Sani si è ritrovato al 40mo posto e quindi fuori dai 34 finalisti.
 
Un percorso più complicato ancora si è rivelato per l’austriaco Cristoph Hold, nonostante diverse manches chiuse dalla 12ma alla 14ma posizione, ma due risultati negativi gli hanno precluso la qualificazione alla Finale (51mo dopo le manche), così come per i due piloti tedeschi del team Nees Racing Kart Tom Lorkowski (54mo dopo le manche) e Stephen Stumpf (76mo dopo le manche).
 
Il commento di Luca Iannaccone, responsabile Maranello Kart: “Lasciamo purtroppo Wackersdorf con un po' di amaro in bocca. Per la seconda volta la fortuna ci ha voltato le spalle, lo scorso anno con Tommaso Mosca e quest'anno con Marco Zanchetta. Meritavamo sicuramente di più e mi dispiace per il team che ci ha creduto fino in fondo e ha fatto un magnifico lavoro. Ringrazio tutti i ragazzi e i collaboratori che tutto l'anno hanno lavorato duramente per tenere il nostro brand sempre al top delle classifiche.”
 
Tutti i risultati nel sito www.cikfia.com e www.wskarting.it
 
Maranello Kart Media
13.09.2017
 
Nelle foto: 1) Marco Zanchetta, KZ2, Wackersdorf; 2) Marco Zanchetta, KZ2; 3) Flavio Sani, KZ2.  
Ph. Maranello Media 
Comunicato Stampa - PDF ITA
Press Release - PDF ENG
Comunicato Stampa - TEXT ITA
Press Release - TEXT ENG